logo-office-design-2017-studio-associato-gaggiottini

Proroga dei bonus per l’edilizia nella Legge di Bilancio 2017

Buone nuove dal legislatore! È stata infatti approvata definitivamente lo scorso 7 dicembre la Legge di Bilancio 2017 che certifica la proroga delle detrazioni fiscali previste sia per le ristrutturazioni edili che per gli interventi di efficientamento energetico sugli immobili, il cosiddetto Ecobonus. La notizia, in verità, non era così scontata considerata l’incertezza che regna nel clima politico attuale. Ad ogni modo per tutti coloro che nel corso del 2017 desiderano ristrutturare la propria abitazione e/o migliorarne l’efficienza energetica, sarà ancora possibile usufruire dei bonus già in vigore da qualche anno.

Il Bonus Ristrutturazioni

bonus-edilizia-2017-arredoNumerose sono le famiglie in tutta Italia e anche nel territorio di Pesaro, Fano e Urbino che durante l’anno appena conclusosi hanno usufruito del bonus ristrutturazioni per ottimizzare aspetto e funzionalità della propria abitazione. In effetti l’obiettivo del legislatore era proprio quello di incentivare la ripresa nel settore dell’edilizia e molte famiglie giustamente hanno approfittato delle agevolazione. Per questo motivo il bonus ristrutturazioni è stato ulteriormente confermato anche per il 2017. Il bonus prevede anche per quest’anno la detrazione del 50% sull’IRPEF di tutte le spese effettuate per le operazione di restauro purchè non superino il tetto massimo di 96 mila Euro. La detrazione sarà ripartita in 10 quote annuali dello stesso importo.

 

 

L’Ecobonus e il Bonus Sisma 2017

Anche per quel che riguarda gli interventi di riqualificazione energetica (Ecobonus) la Legge di Bilancio 2017 ha previsto, come per l’anno scorso, una detrazione fiscale del 65%. Tale detrazione si applica su:

  • lavori di riduzione del consumo energetico su edifici già esistenti con tetto massimo di spesa di 100 mila euro;

 

  • installazione di pannelli solari, interventi su serramenti e infissi e su pareti di edifici già esistenti con tetto massimo di spesa complessiva di 60 mila euro;

 

  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale (30 mila euro il limite massimo di spesa).

 

Infine un breve cenno al cosiddetto Bonus Sisma 2017 che prevede la possibilità di detrarre dall’IRPEF anche le spese concernenti interventi di tipo antisismico volte a mettere in sicurezza edifici sia ad uso abitativo che produttivo.